Google+ Followers

mercoledì 27 aprile 2016

Vestito di Heidi

Grazie nonna che mi hai fatto anche la borsetta!  La gonna confezionata dalla mamma non era un granche'...miglioreremo il prossimo anno !


Regalini per il compleanno

Per  i tre anni della mia cucciolotta abbiamo fatto regalini per gli amici di scuola e una corona di gomma crepla.

Auguri tesoro, la vita non è mai stata cosi' emozionante!








giovedì 17 marzo 2016

Complementi di arredo montessoriani: attaccapanni e libreria

Cosa farne delle due mensole rimaste del fasciatoio ikea gia' trasformato in scrivania (si veda il relativo post) ?

Basta mettere al lavoro il nonno e si avranno un attaccapanni e una libreria per la cameretta!




Torta finta di cartone

Nell'era delle torte iper decorate con la pasta di zucchero ho pensato di fare una torta riciclosa da portare al dopo scuola dell'asilo per poter spegnere le candeline senza dover mangiare troppo...e comunque trovando il modo di mangiare qualcosa avendo messo al suo interno delle barrette di cereali.

E' un progetto molto impegnativo, ma che mi ha dato tantissima soddisfazione. Ho deciso di ispirarmi al piccolo regno di Ben e Holly, un mondo di elfi e fate molto caro alla mia piccola, prendendo spunto da delle torte in pasta di zucchero che ho trovato nel web.

Cosa serve: una scatola rotonda (ho usato una scatola dei piatti), un contenitore rotondo da frigorifero, biadesivo, cartonicini vari, stampe dei personaggi, filo di rame, rotolo di scottex, alberelli di legno (presi da un barattolo delle di costruzioni di lidl).

Come si fa:  usando...tanta pazienza! (alberelli e torre sono fissati con filo di ferro, tutte le decorazioni con il biadesivo).

Non è bellissima? Si puo' anche usare per decorare la tavola in qualche festicciola!











Topper costruito con un barattolo dell'orzo







Caminetto di cartone

Il Natale ha un sapore diverso se in casa si ha un camino scoppiettante che poi diventa utilissimo a Babbo Natale che scendendo potrà portare i regali.

Ci ho lavorato per un paio di sere dopo aver fatto un po' di studio "mentale" mentre guidavo in auto tornando dal lavoro. Ho pensato di riprodurre quello che c'è a casa dei miei genitori, cosi' avrei ottenuto anche il doppio effetto di sentirli piu' vicini.

Cosa serve: scatoloni di cartone meglio se belli robusti o eventualmente da rinfonrzare con del nastro (io ho utlizzato quelli dei nuovi computer arrivati in ufficio e anche le scatole delle tastiere sono state utilissime per costruire la mensola), taglierino, scotch, plastica adesiva, feltro, lucine di natale.

Come si fa: ricoprire la base con la plastica adesiva come se fosse un pacco regalo, ritagliare la bocca del camino e ricoprire di plastica adesiva, modificare una scatola per ottenere l'effetto triangolare (basta tagliare a triangolo i lati) fissando con dello scotch, ricoprire la mensola di feltro, insierire le lucine facendo un buco nel retro, decorare a piacere ... e....

....far iniziare la magia!



domenica 25 ottobre 2015

Appendiabiti

Un vecchio stendino da termosifone può diventare un appendiabiti ad altezza di bimbo, è sufficiente fare qualche decorazione.


giovedì 22 ottobre 2015

Zucca

Lavoretto improvvisato senza uno studio. Riuscito...insomma...ma bimba molto contenta!

Cosa serve: un foglio di carta spessa, biadesivo, feltro, bottoni, spago (ho usato quello per l'arrosto).

Come si fa: rivestire il foglio di biadesivo e appoggiare il feltro, tagliare delle strisce, stondarle, bucare verso entrambe le estremità, passare lo spago nel bottone, infilare i due lembi dello spago in un foro di tutti i listelli, infilare un altro bottone e annodare ben saldo. Fare un nodo nello spago che definira' l'altezza della zucca, infilare un bottone e annodare, infilare i due lembi dello spago in tutte le estremità libere dei listelli, annodare ben saldo.  Ritagliare una foglia e fissarla allo spago attraverso un buco, infilare dei bottoni in modo disordinato.  La zucca e' finita !


mercoledì 14 ottobre 2015

Piccola cucina di cartone

Era da un po' che la mia piccola mi chiedeva di avere una cucina da viaggio. Finalmente mi è venuta un'idea che ho realizzato un venerdì sera mentre guardavamo insieme i cartoni animati.

Cosa serve: cassettina di cartone, scatola di tastiera di un pc, plastica adesiva, filo di rame, coperchio di una scatola di scarpe, coperchio di una piccola scatolina di cartone, cd, griglia in plastica (ritagliata da un porta piatti di una confezione di pentolini), contenitore per alimenti piatto, pompetta di un sapone liquido, bottoni, taglierino.

Come si fa: tagliare l'incavo per il contenitore per alimenti e appoggiarlo, fissare il cd con il filo di ferro, fare fori per la griglia e infilarla, fissare i bottoni con il filo di ferro, fissare la pompetta del sapone. La parte sotto è finita! Smussare la cassettina per dare luce, fissare con il filo di ferro il coperchio della scatola da scarpe (due bottoni con il filo di ferro mi hanno permesso di coprire la marca e creare i comandi della cappa), fissare il coperchio piccolo con il filo di ferro, rivestire con plastica adesiva dove serve.

Collaudare e iniziare a cucinare !










sabato 3 ottobre 2015

Cifre smerigliate

Ho letto spesso racconti di mamme un po' scoraggiate nella preparazione delle lettere smerigliate.  D'altronde il tempo e' poco e le lettere sono tante...

Questo strumento di conoscenza unisce l'esperienza tattile a quella visiva e uditiva. Scorro la lettera, la pronuncio, la traccio con il dito in una vaschetta con del materiale in granelli,  la scrivo.

Ho pensato di iniziare a fare una prova di costruzione con le cifre. Camilla è piccola e sarebbe comunque presto per le lettere.

Le "ricette" originali dicono di usare tavolette di plexiglass o legno, ma io voglio sempre tentare di riciclare e vista l'abbondanza di cartone che ho nel garage (con conseguente rischio di divorzio...ma questa è un'altra storia...) non potevo che scegliere questo materiale...povero ma sempre facile da reperire.

Il cartone ha il difetto di avere dei bordi brutti e anche deboli, ma un rivestimento di cartoncino mi ha permesso di ottenere delle tavolette robuste oltre che di definirne il colore.

Ho aggiunto nel retro un simbolo ripetitivo per rappresentare il conteggio che genera il numero.

Realizzate le cifre ho poi fatto un riciclo di un flacone per creare un porta cifre con due spazi per penne o per bacchettine per livellare la vaschetta.


Cosa serve: stampa su foglio delle cifre con font semplice (ho usato Adobe Gothic 330), carta vetrata (80 o più), cartone spesso, cartoncino colorato, biadesivo, colla vinilica.

Come si fa: ritagliare dal foglio la lettera, metterla a rovescio e appoggiarla sul retro della carta vetrata, tracciare il bordo con la penna, ritagliare la lettera nella carta vetrata. Tagliare la tavoletta di cartone, rivestirla di biadesivo, impacchettare con il cartoncino rifinendo con un fondo a rettangolo. Incollare il numero nel fronte e i simboli che si ripetono nel retro.








venerdì 18 settembre 2015

Fasciatoio che diventa scrivania

Mi ricordo un pomeriggio quando avevo la bimba piccola che in un momento di calma avevo messo il pc portatile sul fasciatoio e mi ero detta: ecco la mia nuova scrivania!

Lo avevo montato una sera di Dicembre quando avevo un pancione enorme e mio marito a ritorno dal lavoro aveva controllato le viti una ad una....delle serie ti faccio il controllo qualità e in effetti c'era qualcosa da aggiustare.

Questo fasciatoio è stato nel nostro bagno per oltre due anni e ho cambiato non so dire quanti assetti per avere tutte le mie cosine comode. Il tempo è passato veloce, migliaia di pannolini sono stati cambiati e tante coccole sono state fatte alla mia piccola....ed è arrivato il momento di smontarlo con un po' di sana malinconia.

I pezzi sono rimasti tristemente buttati li' per un mesetto mente pensavo a cosa avrei potuto fare prima di metterlo alla polvere. E' molto ingombrante ed è anche difficile da regalare visti i bagni generalmente piccoli. Mi sono detta inizialmente che poteva diventare un armadio dei travestimenti, ma c'era parecchio lavoro da fare ...quando un'amica mi ha detto: perché non farne una scrivania? Eccola!!! A misura di bambino ottenuta semplicemente variando l'ordine di montaggio dei pezzi.








Idea per l'armadio dei travestimenti



martedì 15 settembre 2015

Scatola

E' il lavoretto più facile che ci sia! Ma quando viene realizzato con i propri figli ha valore speciale.

Cosa serve: scatola da scarpe, nastro telato argento, stoffa, colla.

Come si fa: rivestire con il nastro la parte bassa della scatola, ritagliare le figure di stoffa e farle incollare ai bimbi.




sabato 12 settembre 2015

Scatola e cannucce

E' oramai stata molto usata e ci è finita sopra anche dell'acqua, ma questa scatola piace ancora davvero tanto a Camilla...forse anche perché è stata realizzata dal nonno!

Si infilano una o più cannucce abbinando il colore a quello del fiore. La scatola serve poi per contenere le cannucce quando si vuole riporre il gioco.

Cosa serve: scatola di scarpe, foglio di carta, nastro adesivo pennarelli.

Come si fa: rivestire il coperchio con la carta fermandola con il nastro adesivo, disegnare delle forme degli stessi colori delle cannucce, fare dei buchi con la forbice.


domenica 6 settembre 2015

Cappelli e Corone

Abbiamo iniziato con delle  coroncine di fiorellini di stoffa e con una corona di cartoncino che le educatrici del nido le hanno preparato per il secondo compleanno.... Mettere qualcosa di inusuale in testa è emozionante a tutte le età perché generalmente segna qualcosa di importante!

Ci sono tante occasioni che si prestano ad un segno distintivo.  Abbiamo di recente fatto un cappellino per il diploma di asilo e una corona per l'onomastico.... per rendere questi momenti ancora più speciali!

Cosa serve: cartoncino leggero, nastro adesivo e biadesivo, graffettatrice.

Come si fa: (cappelino) ripiegare a metà per due volte un quadrato di cartoncino, fissare con la graffettatrice, tagliare un striscia alta 7 cm per fare l'alzata, chiudere con la graffettatrice, fare tanti taglietti di circa 2 cm, ripiegare all'interno e fissare con il nastro adesivo al quadrato, bucare il quadrato con la forbice per inserire il nasstrino, rifinire la parte interna del rettangolo con un cerchio di cartone attaccato con il biadesivo.

Come si fa: (corona) tagliare una striscia alta circa 5 cm, chiudere con la graffettatrice e decorare a piacere.








sabato 29 agosto 2015

Mercatino

Questa settimana ho acquistato una sedia stokke tripp trapp da una mamma vicina di casa. Oramai Camilla è al limite per stare sul seggiolino da tavolo e questa sedia pare essere un buon modo per fare la transizione alla sedia dei grandi. L'ho messa in ordine e portata in cucina, ma la bimba non ha voluto salirci. Ovviamente non l'ho forzata, ma ammetto che mi è dispiaciuto un po' vedere la sedia li' tutta sola.

In questi giorni la mia bimba e' molto presa dal giocare al mercatino e io e mio marito siamo a far spesa tutte le sere...facciamo grandi affari ;-@ ! E' tra l'altro un gioco che potrebbe aiutarla a vincere un po' la sua timidezza.

Allora mi sono detta che per iniziare a prendere confidenza con la nuova sedia si potrebbe reinventarne temporaneamente l'uso e farne una bancarella del mercatino!

Cosa serve: una sedia stokke, due cestini rettangolari (ho usato quelli delle confezioni natalizie), un cestino piccolo, feltro, spago da cucina.

Come si fa: aprire la sedia, togliere una barra della schiena, girare la barra seggiolone, posizionare le sedute per fare i ripiani della bancarella, chiudere la sedia. Tagliare il fondo dei cestini, legare i cestini alle sedute con lo spago, mettere i fondi dei cestini, appendere il cestino piccolo alla barra seggiolone.

Rifornire la bancarella (la frutta e verdura di stoffa dell'ikea e' bellissima) e iniziare a vendere! 







giovedì 27 agosto 2015

Pollice verde...verde scuro....tendente al nero

Con le piante sono piuttosto negata o semplicemente non mi sono mai impegnata
... ma finalmente e' arrivata qualche piantina nel nostro balcone così Camilla impara a prendersi cura di un essere vivente...ed il sugo di pomodoro e' piu' buono!

Abbiamo tentato altri esperimenti grazie a qualche acquisto in libreria...per ora i risultati sono scarsini ;-(